Anche se a rilento, proseguono i lavori nel tratto successivo al Castello fino all'inizio della zona portuale. Per quanto concerne l'impianto di sollevamento della fogna, pare che i lavori siano stati terminati e che si aspetti che l'ENEL faccia il nuovo collegamento. Resta ancora tutto fermo sull'area antistante il Castello. Non si è capito, invece, perchè non si portano a completamento i lavori relativi all'area adiacente Portecchia. Se ci sono cambi di rotta ritengo opportuno che vengano resi pubblici. A proposito, nella fotografia sottostante sono ancora presenti, ma vuoti,  tre dei quttro contenitori nei quali erano stati posti a dimora gli ultimi quattro alberi superstiti del vecchio lungomare. Che fine hanno fatto? Probabilmente qualcuno dirà che sono seccati, io, invece, che li ho seguiti posso affermare che fino a quando è piovuto erano in vita.

Cliccare sull'immagine per visualizzare le altre fotografie.


Commenti
Nuovo Cerca
+/-
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.
Aldo  - Alberi e dintorni   |06/10/2010 01:44:40
Sig. Varrese, ora Lei punta il dito contro tre tronchi lasciati a rinsecchire,
tristi superstiti della strage di alberi fatta dalla Sua amministrazione, quando
fu raso al suolo il babypark.
Non Le sembra di essere demagogico a sproposito?
Cosa ha detto quando centinaia di tamerici furono distrutte? E quando l'unica
zona verde del centro fu distrutta?
Quanto all'area del castello, Lei sa bene
che i lavori sono fermi perchè la Soprintendenza ha chiesto una perizia di
variante, visto che l'anfiteatro, che Voi avete imposto contro ogni logica,
ricade in zona archeologica.
mimmo   |06/10/2010 14:09:08
Sig. Aldo, il detto " errare è umano, perseverare è diabolico" calza a
pennello anche quando i soggetti sono diversi ed in modo particolare quando chi
persevera è colui che ha fatto rilevare l'errore. A me risulta che gran parte
delle tamerici presenti ( alcune decine e non centinaia ) e poi rimosse dal baby
park sono state poste a dimora in aree destinate a verde pubblico. Alcune di
queste dovrebbero ancora stare di fronte all'edicola di San Giuseppe ( ex Torre
di Peppe ). A me fa meraviglia, invece, che i fiumi di parole che hanno inondato
dibattiti e piazze si siano prosciugati immediatamente con il cambio
dell'amministrazione comunale. E che dire degli articoli che hanno tenuto banco
sui periodici locali. La verità è che alle grandi sensibilità ambientali
presenti sul territorio, purtroppo, questa volta è sfuggita l'agonia dei
quattro alberi che facevano " bella " mostra nei pressi del mercato del
pesce. Per tenerli in vita sarebbe bastato innaffiarli periodicamente. Stessa
fine, se non fosse intervenuta la pioggia, stavano facendo alcuni alberi
piantati sul nuovo fronte mare. Sig. Aldo, a tutti era consentito ed è
consentito puntare il dito a me no? Francamente se volessi potrei puntare
veramente il dito su tante cose. Mi limito al massimo e forse, se non stimolato,
continuerò a non farlo per non dare una immagine negativa del nostro Comune
alle centinaia di persone che da tutto il mondo visitano periodicamente il sito.
Questa mattina con grande meraviglia e piacere ho rilevato la presenza di
numerosa manodopera all'opera nel cantiere ma ciò che maggiormente mi ha
favorevolmente colpito è stato vedere la pala meccanica demolire la struttura
del vecchio impianto di sollevamento della fogna. Ciò vuol dire che ci avviamo
al completamento del secondo tratto del primo lotto del fronte mare. Spero che
la stessa cosa possa verificarsi nei tempi più brevi per la perizia di
variante dell'area del Castello. Lei sa che prima, anche se con difficoltà,
riuscivo ad attingere notizie da quella che Lei definisce la " Mia
Amministrazione", oggi purtroppo ho perso gli agganci. Sarebbe importante,
invece, sapere perchè è tutto fermo sull'area adiacente Portecchia. Gli
alberi messi a dimora questa mattina lungo l'ultimo tratto di pista ciclabile
ancora da completare non danno un segnale positivo. Avrei voluto vedere prima le
pale meccaniche e poi le ultime tre palme.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."