Martedì 25 Maggio 2010 si è tenuta presso il Castello Angioino di Mola la 4^ rassegna strumentale delle sezioni dell'Università Terza Età di Modugno, Mola e Palo del Colle. La manifestazione, molto partecipata dal pubblico molese,  ha messo in evidenza i limiti di ricettività delle strutture pubbliche esistenti nel nostro territorio comunale. La realizzazione di un auditorium o di una sala polifunzionale sicuramente si sposerebbe bene con il nuovo indirizzo di natura turistica che da anni si è dato il nostro Comune.  

Clicca sull'immagine per visualizzare le altre foto.


Commenti
Nuovo Cerca
+/-
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 
Please input the anti-spam code that you can read in the image.
Dino   |30/05/2010 17:08:11
Come per il PRU, dovrebbe chiedere conto all'ex sindaco Berlen sul come mai con
i tanti soldi a disposizione per la parte pubblica del PRU e per Urban, non ha
voluto la realizzazione di un Auditorium. Eppure, mi risulta che le proposte in
Consiglio Comunale e sulla stampa locale ci sono state. Ma non c'è peggior
sordo di chi non vuol sentire.
Gino   |31/05/2010 08:27:52
Quando si governa si devono fare delle scelte che forse non tutti condividono.
Evidentemente ex sindaco Berlen, con la sua maggioranza, ha preferito recuperare
il Castello, 2/3 del Palazzo Roberti, il Teatro, ex Istituto Radar, l'ex Palazzo
Municipale, l'ex Convento di Santa Chiara, la Casa degli Anziani, la Città dei
Ragazzi, la villa di San Domenico, i giardini Don Pedro, Piazze e Piazzette, le
discariche di Pozzo Vivo. Forse ha preferito realizzare la condotta sottomarina
per gli scarichi lontani dalla costa dei depuratori di Mola e Conversano, gli
impianti di raccolta delle acque piovane, gli impianti per portare a San
Materno, Cozze e Via di Bari acqua, fogna, gas e illuminazione, le Piste
ciclabili, il Canile Municipale, il Fronte Mare, ecc.ecc.. Forse ha preferito
porre la propria attenzione per acquisire finanziamenti per rifare le condotte
fognarie, le caditoie e la pavimentazione di tutte le strade incluse tra via
Regina Margherita e via Manzoni, finanziamenti per urbanizzare le aree tra in
quartiere Cerulli e l'ex via Rutigliano e tra questa e la via di Conversano, per
il Cinema Digitale, ecc. E' vero sono cose da poco che chiunque avrebbe potuto
fare. Meno male che la maggioranza dei molesi ha preferito cambiare. Il troppo
storpia. Ora la nuova amminitrazione, forte di tanta professionalità ed
esperienza, ha tante cose da fare a cominciare col tappare le buche nelle zone
non finanziate. E' la sua specializzazione pubblicizzata in campagna elettorale
che potrà essere di esempio anche per tutti i comuni della provincia a
Cominciare da Polignano, Conversano, Rutigliano, Noicattaro e Triggiano.

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."